News

Prima Finale Italiana Paragility – Ospite d’eccezione Susan Rekveld

Domenica 10 Novembre si è svolta, all’interno della Finale del Campionato Italiano di Agility FISC 2019 la prima Finale Italiana ParAgility FISC. Questa finale, giudicata da Christian Oggioni, ha coinvolto alcuni degli atleti che quest’anno hanno fatto parte della Nazionale Italiana PAWC e alcuni nuovi binomi.

La finale si è svolta su un percorso di Agility e un percorso di Jumping, e la combinata ha decretato i Campioni Italiani ParAgility FISC per l’anno 2019. Grande tifo e grande emozione da parte di tutte le persone presenti alla finale che hanno accompagnato gli atleti nella gara e li hanno sostenuti fino all’ultimo ostacolo.

Questa prima finale ha permesso a tutti di godere di una agility fatta con grande amore, rispetto del cane, preparazione tecnica e Passione con la P maiuscola. Complimenti a tutti i coach degli atleti di ParAgility italiani che hanno partecipato a questa fiale perché li supportano e li guidano nella loro preparazione sportiva durante tutto l’anno. Un ringraziamento speciale a Christian Oggioni e a Emilio Comina che da anni portano avanti il progetto PAWC in Italia,  grazie a loro questa prima finale italiana è nata ed è stato un momento indimenticabile. Complimenti a tutto lo staff che ogni anno accompagna gli azzurri alla partecipazione al Campionato del Mondo PAWC: Emilio Comina Team Coach, Francesca Zanti assistente team coach, Rosita Ronco responsabile organizzativa, Francesco Bonetti fisioterapista e preparatore atletico, Sara Aureli veterinario, Musicorio Alessandro responsabile media, marketing e Menghini Giorgia assistente organizzazione e marketing e Domenico Napione assistente organizzativo.

Le premiazioni hanno avuto come ospite speciale Susan Rekveld, atleta di ParAgility olandese che nel 2002 ha fondato il movimento internazionale P.A.W.C. – Campionato del Mondo Paragility che si svolge ogni anno. Il Campionato del Mondo P.A.W.C. 2020 si svolgerà in Svizzera. Susan ha partecipato alla finale Italiana come “cane bianco” con i suoi due labrador con cui gareggia nei campionati nazionali e internazionali. Ha inoltre premiato i nostri atleti italiani sul podio. Siamo onorati ed entusiasti della sua partecipazione e della sua forte testimonianza, il legame con i suoi cani in agility e nella vita di tutti giorni è un prezioso esempio per tutti gli agilisti italiani e stranieri.

Un grazie speciale per la sua partecipazione e la sua testimonianza da parte di tutta la Federazione Italiana Sport Cinofili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *