News

Conosciamo l’Obedience FISC: la classe debuttanti

obe1L’Obedience è una disciplina sportiva cinofila che mira a mettere in risalto il livello di cooperazione uomo-cane secondo difficoltà progressive in base alla classe di appartenenza.

La prima classe prevista dal regolamento FISC è ladebuttanti. Possono accedere alla classe debuttanti tutti i cani, di razza e non, con più di 6 mesi di età. Questa categoria prevede le seguenti prove:

– Terra in gruppo 1 minuto con il conduttore a vista a 10 metri di distanza. I cani sono posizionati a 5 metri l’uno dall’altro, su autorizzazione del giudice i conduttori si allontanando dal cane fino ad una distanza di 10 metri, dopo il tempo prestabilito, sempre su indicazione del giudice i conduttori possono tornare dal cane e rimettersi in posizione base.

Sociabilità: questa prova ha l’obiettivo di verificare la sociabilità del cane, il giudice svolge questa verifica accarezzando il cane e girando intorno al cane senza infastidirlo.

– Condotta al guinzaglio: il cane deve seguire il conduttore, camminando alla sua sinistra o alla destra, con la testa o la spalla sulla linea del ginocchio del conduttore. L’esercizio viene eseguito con passo normale seguendo lo schema stabilito, che comprende almeno 2 cambi di direzione a sinistra, 2 a destra, 2 dietrofront, 1 fermata.

Terra durante la marcia: l’esercizio viene eseguito senza guinzaglio. Il conduttore con il cane al piede avanza in linea retta, su indicazione dello steward si ferma e il cane deve mettersi seduto senza comandi. Il conduttore chiede al cane di assumere la posizione “terra” e senza ulteriori comandi avanza da solo per altri 5 metri. Dopo autorizzazione dello steward torna dal cane e lo rimette in posizione di base.

Richiamo semplice: il conduttore mette il cane nella posizione seduto al posto indicato. Si allontana di 10 m, si gira verso il cane e, dopo autorizzazione dello Steward, richiama il cane al piede nel modo che desidera.

– Salto in condotta: il conduttore con il cane al piede si posiziona di fronte all’ostacolo, alla distanza che desidera, sul lato indicato dallo steward. Dopo autorizzazione, il conduttore chiede al cane di superare l’ostacolo in condotta.

Infine vi è una valutazione generale che terrà conto di più fattori e prevede l’assegnazione di un punteggio pari a 10. In questa valutazione viene valutato il rapporto di collaborazione cane/conduttore durante gli esercizi, il piacere che il cane ricava dal lavoro e la volontà di eseguirlo, il temperamento delle varie razze e la presentazione e il comportamento del concorrente. Per ogni esercizio sopra elencato è prevista l’assegnazione di 10 punti legati ad un coefficiente assegnato in base alla difficoltà dell’esercizio.

Per maggiori informazioni potete consultare il Dipartimento di Obedience FISC a questo link.

Stay Tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *