News

Disposizioni Sanitarie future e consigli

Come anticipato nei giorni precedenti abbiamo portato all’attenzione di più Enti Istituzionali dell’importanza di riprendere le attività cinofile, mettendo l’attenzione che sono attività svolte prevalentemente all’aperto e normalmente senza la presenza di spogliatoi, tipici di molti sport di squadra.

Al momento non sappiamo ancora quali saranno le future disposizioni in quanto le decisioni saranno prese, tenendo conto le segnalazioni ricevute, ma soprattutto su indicazioni della Task Force che fino all’ultimo giorno valuterà la situazione del livello di contagi in Italia ed il suo andamento.

La FISC sta stilando delle “Norme Comportamentali” da proporre a tutti i centri cinofili da utilizzare come vademecum al fine di svolgere al meglio e senza rischi le attività cinofile, ludiche e sportive.

In ogni caso, si consiglia a tutti i Centri Cinofili ed Istruttori/Educatori cinofili di attrezzarsi per tempo con un congruo numero di mascherine, guanti monouso ed eventuale gel igienizzante o sapone, al fine di essere pronti a rispettare le norme del distanziamento sociale e all’utilizzo dei DPI nel momento in cui ci sarà la graduale riapertura alle attività cinofile ed addestrative in genere.
#andràtuttobene

3 pensieri su “Disposizioni Sanitarie future e consigli

  1. Restiamo in attesa io e Zak non vediamo l’ora di riprendere le nostre gare grazie per tutto quello che fate per lo sport cinofilo e quindi per il benessere dei nostri compagni di vita a quattro zampe

  2. Buonasera, alla luce del nuovo dpcm e del fatto che il codice ateo dei nostri istruttori non risulta essere aperto o in previsione di apertura; come federazione è possibile avanzare richieste alla regione o al governo in tal senso?

    1. Al momento il DPCM non prevede un’apertura per gli allenamenti cinofili, ma la Regione Liguria lo ha espressamente previsto all’art. 11 dell’ordinanza 22/2020.

      Il Presidente FISC in mattinata ha contattato tutti i Presidenti delle Regioni al fine di sollecitare l’emissione di
      un’ Ordinanza Regionale che integri le Attività ricreative, motorie e sportive con i nostri amici a 4 zampe.

      Vi teniamo aggiornati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *