FISC Magazine portale cinofilovedi tutte le news »

Come diventare istruttori di Dog Dance FISC

- Erika Lunardi

E’ online il regolamento aggiornato in merito alla formazione degli istruttori di Dog Dance FISC. La Federazione prevede un programma formativo su 3 livelli per la formazione degli istruttori.

Il 1^ livello è organizzato in tre weekend in cui saranno trattate le tematiche di base in merito alla Dog Dance: i regolamenti, il preriscaldamento del cane e saranno approfondite le diverse tecniche di insegnamento. Nel secondo weekend si tratteranno le figure di base, si andrà a lavorare sulla motivazione del cane e sulle scelte di musica e costume. Nell’ultimo weekend del corso di primo livello si imposterà la preparazione di una routine semplice con le nozioni di base.

Il 2^ livello si svolgerà su tre weekend e le lezioni andranno ad approfondire diverse tematiche come l'impostazione degli allenamenti, la gestione dello stress del cane, l’impostazione di figure avanzate e  l'utilizzo di oggetti/attrezzi all'interno di una routine. Nell’ultimo weekend si lavorerà inoltre sull’impostazione di una routine con le nozioni avanzate.

La formazione per gli istruttori di 3^ livello, sempre organizzata su 3 fine settimana, prevede uno studio mirato del regolamento e delle diverse fasi dell’allenamento, le figure avanzate e una parte dedicata all’impostazione del lavoro con il cliente, inoltre è prevista l’assistenza ad un corso di 1^ o 2^ livello per studiare dettagliatamente la gestione degli allievi ad un corso e la preparazione dell’esame.

Ma non solo, sono previsti dei corsi specifici per la formazione di Giudici di Dog Dance. In questi corsi saranno presentati e studiati nel dettaglio i regolamenti nazionali, la preparazione e l’organizzazione delle gare e i criteri di giudizio. Per tutti i livelli è previsto il superamento di un esame teorico e pratico.

Per tutti gli approfondimenti sul percorso di formazione potete visualizzare il regolamento completo a questo link.

Stay tuned!

Anche in estate la Rally-O non si ferma!

- Erika Lunardi

Fervono i preparativi per le tappe del Campionato Rally-O in programma per il mese di agosto. Il primo imperdibile appuntamento è fissato per sabato 1 agosto in Sardegna presso il Centro Cinofilo Clever Dog, vi ricordiamo che la gara è valida per il “Trofeo 4 Mori” e per accumulare punti validi per la Coppa Icnusa! La gara sarà valevole inoltre per il Campionato Nazionale e per la Coppa Italia.

Domenica 2 agosto tutti in campo in Liguria, presso il Centro Cinofilo Kingdom Sky a San Colombano Cernetoli (GE). Gli appuntamenti non finiscono qui infatti l’8 agosto si svolgerà la 33^ tappa del Campionato organizzata dal Centro Cinofilo Il Clan a San Donnino (MO).

Non potete mancare a questi importantissimi appuntamenti estivi dedicati alla Rally-O, se volete rimanere sempre aggiornati su tutte le gare, cliccate qui!

 

Stay Tuned!

Consultazione Commissione Europea: di’ la tua sull'ambiente!

- Erika Lunardi

La F.I.S.C. è iscritta nel registro del Parlamento Europeo al n. 934526112723-85 al fine di poter contribuire attivamente al processo decisionale dell'UE, assicurandovi che i responsabili politici dell'UE siano a conoscenza dei nostri pareri o interessi o di coloro che rappresentiamo.

In tal modo possiamo dare la nostra competenza specifica pluriennale nell'ambito sportivo, sociale ed in particolare per il "mondo del cane".

La Commissione Europea attualmente ha avviato una consultazione in merito alla tematica dell’Ambiente. Attraverso questo link http://ec.europa.eu/yourvoice/index_it.htm potete inviare il vostro parere, in qualità di soci della Federazione, in merito a importanti tematiche riguardo all’ambiente che ci circonda. Potete portare così all’attenzione della Commissione Europea problematiche e osservazioni che possono contribuire in maniera positiva ad influenzare le politiche ambientali che saranno attivate nei prossimi anni.

Problemi causati dalle zecche

- Barbara Colombo

L’azione parassitaria delle zecche si esplica diversi meccanismi. La sottrazione di sangue può portare a stati di anemia più gravi nei cuccioli e nei soggetti immunodepressi o già malati. L’inoculazione di sostanze ipersensibilizzanti è in grado di scatenare reazioni allergiche localizzate o generalizzate. L’iniezione di particolari tossine può essere responsabile di forme di paralisi neuro-muscolari di notevole gravità. Le trasmissione di agenti patogeni determina l’insorgenza di malattie infettive.

Uno dei più importanti problemi legati alle infestazioni da zecche è l’eventuale trasmissione di malattie infettive. I parassiti possono infatti albergare nel proprio organismo agenti patogeni di diverso genere che inoculano nel corpo dell’animale, al momento della sottrazione del sangue. La trasmissione di tali microrganismi avviene mediamente in un paio di giorni ed è direttamente proporzionale alla quantità di sangue assunto.  Tra le infezioni veicolate dalle zecche rientrano la piroplasmosi che causa febbre e colorazione scura delle urine; l’ehrlichiosi che determina emorragie e dimagrimento; la borriellosi o malattia di Lyme responsabile di problemi articolari e neurologici; l’anaplasmosi che porta ad anemia e deperimento organico; le encefaliti virali. Bisognerebbe sempre ispezionare tutto il corpo del cane, compresi gli spazi interdigitali, la faccia interna delle orecchie, la zona sotto la coda e il muso.

Il pelo del Pastore Tedesco

- Barbara Colombo

La pelle è un organo che separa l’organismo dall’ambiente esterno. Nel suo spessore sono presenti tre strati, ognuno di essi ha una struttura ed una funzione ben distinta. A partire dall’esterno verso l’interno troviamo l’epidermide, il derma, l’ipoderma.

Nel Pastore Tedesco il pelo corretto è quello semi-duro con sottopelo. Il pelo di copertura, detto primario, “Deckhaar” deve essere il più possibile fitto, duro e ben aderente. Il pelo deve presentarsi corto sulla testa, nella parte interna delle orecchie, in quella anteriore degli arti, ai piedi ed alle falangi delle dita, mentre sul collo dovrebbe essere abbastanza lungo e folto. Sulla parte retrostante degli arti anteriori il pelo s’allunga sino all’articolazione del carpo e per gli arti posteriori (fino al garretto.

Le cellule cheratinizzate che costituiscono il pelo sono disposte in 4 strati concentrici: il midollo centrale, la corteccia, la cuticola, la guaina epiteliale interna. Al pelo è annessa una ghiandola sebacea che produce una secrezione che lubrifica la superficie e un piccolo muscolo liscio erettore la cui contrazione fa drizzare il pelo facilitando l’emissione del pelo.

I peli che costituiscono il mantello sono filamenti cheratinizzati e fanno parte degli annessi cutanei. Si riconoscono i peli primari, più grossi e rigidi ed i peli secondari, più sottili e delicati costituiscono il sottopelo.