FISC Magazine portale cinofilovedi tutte le news »

Il modello 770

- Erika Lunardi

Cari Soci,

    vi ricordiamo che in data 31/07/2015 scade il termine ultimo per l'invio del modello 770 telematicoE' un adempimento a cui sono soggette anche le associazioni sportive e le società sportive dilettantistiche ed è un modello da inviare obbligatoriamente, pena sanzioni, se nel corso dell'anno 2014 sono state corrisposte somme a titolo di: 

1) compensi corrisposti a istruttori sportivi anche nel limite dei 7.500,00 euro; 
2) parcelle pagate a professionisti ( commercialista, notaio, veterinario ecc ) che riportano la ritenuta di acconto del 20%; 
3) compensi corrisposti a prestatori occasionali ; 
4) lavoro dipendente 

Per maggiori informazioni potete contattare info@consulentidellosport.it per la compilazione e la spedizione telematica della pratica. 


Consulenti dello Sport 
Via Morazzone n. 21 
22100 Como 
Tel 031/271621

Dieci nuovi istruttori Rally-O tra Milano ed Ascoli

- Erika Lunardi

Domenica 5 luglio si sono svolti presso il centro cinofilo Dog Project di Marcallo con Casone (MI) e il centro ASD My Dog di Colli del Tronto (AP) gli esami di conclusione del Corso istruttori Rally-O 1^ livello.

Gli allievi hanno affrontato sul campo alla mattina, e al pomeriggio in aula, le prove previste per l'esame di conclusione del corso istruttori. Durante l’esame pratico gli allievi hanno dimostrato come si affronta ciascun cartello previsto dal regolamento e come si possa inserire la rally-o all’interno di un percorso di educazione di base fino alla preparazione del binomio per la gara. Nel pomeriggio l’esame teorico ha toccato le principali tematiche previste dal regolamento attualmente in vigore presso la FISC. Nonostante un po' di agitazione tutti gli allievi si sono dimostrati molto competenti e preparati, ecco i nomi dei neo-istruttori Rally-O FISC 1^ livello: Laura Abbattista, Mauro Airaghi, Stefania Cortese, Silvia Cottino, Stefania Mingolla, Nicoletta Bruni, Valentina Irmici, Stefano Moscatelli, Ilaria Rutolo, Chantal Schwerz.

Grazie ai centri organizzatori per la professionalità e la disponibilità dimostrata, grazie ai docenti Anna Congiu e Marco Chiaro che hanno portato sul campo tutta la loro esperienza e la loro passione e complimenti a tutti gli allievi, da parte della Federazione, per il risultato ottenuto!

 

Il ringhio

- Barbara Colombo

Il ringhio, come l’abbaio, assume significati differenti a seconda della tonalità e della frequenza con cui è emesso. Un ringhio di elevata intensità può essere emesso durante il gioco. Un cane, generalmente, ringhia quando è eccitato e, a volte, può passare rapidamente dall’eccitazione all’aggressività. I cuccioli imparano a ringhiare attorno al ventiquattresimo giorno di vita e ringhiano soprattutto durante le interazioni di gioco.

Quando il vocalizzo è sommesso e sembra essere prodotto direttamente dal torace con intonazione bassa può rappresentare una minaccia di un cane. Se il ringhio sommesso esce direttamente dalla bocca con intonazione media si può interpretare come una minaccia di un cane non troppo sicuro di sé che potrebbe attaccare. Il ringhio a bassa intonazione nasce come tale e si trasforma in abbaio ed avviene quando il cane si sente minacciato da qualcosa o da qualcuno.

Il vocalizzo ondulato con un’intonazione che passa da medio bassa a medio alta si manifesta quando il cane mostra il suo terrore e la sua incertezza se fuggire o affrontare il pericolo.

Il ringhio rumoroso emesso a denti coperti con intonazione da media ad alta potrebbe essere emesso durante il gioco.

Tutti i tipi di ringhio, ovviamente, per essere interpretati correttamente devono essere non solo ascoltati, ma identificati nella situazione in cui si verifica.

(0 commenti) | Leggi tutto...

L'abbaio

- Barbara Colombo

L’abbaio è solo una della tante vocalizzazioni del cane già precedentemente illustrate. Questa vocalizzazione è utilizzata dal cane in moltissime situazioni come in caso di difesa, di minaccia, di stress, di allarme, di invito al gioco, di saluto, di richiesta, …

L’abbaio assume molteplici significati che non sempre sono facili da interpretare. È necessario ascoltare il tipo di abbaio, la postura con cui viene emesso, la tonalità e la durata. Solitamente i toni più alti compaiono nei saluti e nel gioco mentre quelli più bassi in caso di minaccia.

Il fattore della frequenza è determinante per distinguere un campanello d’allarme. Da studi è emerso che cani che vivono con altri abbaiano di più rispetto a cani che vivono solo con i proprietari. Una vocalizzazione eccessiva, se abitualmente ripetuta può essere il segnale di problemi comportamentali. È importante riconoscere le sfumature degli abbai e interpretarle in modo corretto. L’abbaio è autorinforzante e se non vengono usate le giuste modalità si rischia di ottenere l’effetto contrario intensificandolo. Spesso si tende ad urlare per farlo smettere, ma così si rischia di stimolare ed eccitare ulteriormente il cane che aumenterà l’intensità del comportamento invece di diminuirlo.  

(0 commenti) | Leggi tutto...

La Rally-O non si ferma e fa tappa ad Olcenengo

- Erika Lunardi

Domenica 28 giugno, Olcenengo, Addestramento Luna Rossa, ore 8.30: molti appassionati Rally-O FISC si sono radunati per una nuova tappa del Campionato Nazionale FISC 2015. Il giudice Claudia Tugnolo ha preparato per l’occasione i percorsi per la gara. La gara è iniziata con la categoria L1B, e subito a seguire tutte le altre categorie. A pranzo tutti i partecipanti hanno potuto assaggiare l’ottima cucina piemontese ospitati presso una trattoria della zona, condividendo e commentando gli ottimi risultati della gara disputata in mattinata.

Ringraziamo tutto lo staff del centro Addestramento Luna Rossa per l’organizzazione della gara e l’accoglienza dei partecipanti, il nostro prezioso ringraziamento è rivolto anche al giudice Claudia Tugnolo per l’ottimo lavoro in campo!

A questo link le classifiche della gara.

Gli appuntamenti della Rally-O non mancano, per rimanere sempre aggiornati su tutte le gare del campionato clicca qui.

 

Stay tuned!